LABORATORI EDUCATIVI

È fondamentale considerare ed essere convinti sul fatto che anche i più giovani (bambini ed adolescenti) sono degli attori sociali molto importanti e che le loro azioni quotidiane, nel bene e nel male, possono avere una ripercussione anche sulla vita di altre persone, vicine e lontane. Per questo, è bene dar loro la possibilità di riflettere e discutere su quali possono essere le ingiustizie che affliggono tanti loro coetanei e su quali azioni possono fare proprio per poterli aiutare.

Laboratorio di 2 ore pensato per gli alunni delle scuole primarie, condotto con psicologhe-psicoterapeute e finanziato da Fondazione CaRiPaRo (Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo) nelle annualità 2016-2019 nell’ambito del Progetto Attivamente.

La casa è quel luogo sicuro che tutti i bambini del mondo dovrebbero avere. La casa non è semplicemente una costruzione di mattoni ma è un po’ la metafora che esemplifica tutti i diritti umani che ogni bambino dovrebbe vedere rispettato e garantito. La casa dà protezione, dentro ci sono le persone che ci amano e tutti i nostri giochi, vestiti, ricordi… stiamo a casa quando ci ammaliamo, a casa riposiamo ma anche creiamo ed inventiamo. Ecco che la casa è costituita da un insieme di tanti mattoni diversi, dove ogni mattone è fondamentale per fare in modo che la nostra casa rimanga in piedi. Un po’ come i diritti: sono importanti tutti i diritti umani per crescere in salute ed armonia.

Laboratorio di 4 ore pensato per gli alunni delle scuole secondarie di primo grado, condotto con un fotoreporter professionista e finanziato dal Comune di Padova per l’anno scolastico 2018-2019 nell’ambito del Progetto ViviPadova – Un’Aula Grande Come la mia Città.

A 70 anni dalla nascita della Costituzione Italiana, gli studenti sono invitati a fare una riflessione su quali risvolti può avere la garanzia della Costituzione nella loro vita quotidiana, in particolare a scuola. Per fare questa riflessione i ragazzi producono un elaborato di immagini focalizzando i concetti di diritto, dovere e regole, attraverso la conoscenza delle parti fondamentali della Costituzione, prendendo consapevolezza che si è cittadini e cittadine già dalla loro età.

Laboratorio di 4 ore pensato per gli alunni delle scuole secondarie di secondo grado, condotto con un fotoreporter professionista e finanziato dal Comune di Padova per l’anno scolastico 2019-2020 nell’ambito del Progetto Padova, città della pace e dei diritti umani.

Il laboratorio parte dall’esperienza concreta che i ragazzi vivono dentro la scuola (per spaziare poi ad altri contesti di socialità) per individuare insieme le problematicità della convivenza tra persone (e tra culture). Nelle classi, così come in altri luoghi della vita pubblica, i conflitti sono diffusi. I principi e i valori della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e della Convenzione Onu sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza assumono pertanto un ruolo fondamentale per ripensare ad un patto di convivenza basato sul reciproco riconoscimento nel rispetto delle differenze.

La volontà è quella di ragionare sulla declinazione pratica dei Principi, capire insieme se e come i diritti vengono assicurati e in quale misura la Dichiarazione e la Convenzione possano essere attuate in una società in profondi mutamenti. Le parole chiave al centro del laboratorio sono: uguaglianza, diritti, convivenze, universalità, pari opportunità e cittadinanza.