L’emergenza non si ferma!

COVID 19 EMERGENZA ALIMENTARE
DONA ORA

Prosegue anche nel mese di maggio la Campagna “Covid 19 – Emergenza Alimentare” con cui ci siamo attivati in questi giorni di pandemia per sostenere le persone più povere e vulnerabili, con l’obiettivo di garantire rispetto dei diritti e cura senza discriminazioni.

All’inizio di aprile abbiamo accolto le richieste di aiuto che ci sono arrivate dai nostri partner all’estero per distribuire viveri alle migliaia di persone che, a causa delle
misure di prevenzione, non riescono più a sfamare la propria famiglia.

Grazie alla generosità dei nostri donatori sono stati raccolti 6.295 euro in poco più di venti giorni, fondi con cui abbiamo potuto essere vicini in modo concreto a molte donne, bambini, anziani.

Nei giorni scorsi i viveri destinati a 300 famiglie delle 14 parrocchie di Caritas Ruhengeri, in Rwanda, sono stati distribuiti a circa 500 nuclei, per un totale di 2700 persone circa, molte di più di quelle conteggiate inizialmente: la maggior parte della popolazione vive di piccole entrate quotidiane e di lavori informali ma con la chiusura di tutto e il divieto di uscire non è più stato possibile portare a casa quel poco necessario per sfamare la famiglia. Sono stati consegnati fagioli, riso,
patate, sapone, olio in quantitativi sufficienti per 15 giorni.

Malgrado tutti gli sforzi il periodo di quarantena si protrae. Inoltre in Rwanda il periodo delle grandi piogge ha iniziato ad invadere le colture agricole e a distruggere le piccole case della popolazione nei villaggi. Le famiglie vulnerabili purtroppo aumentano ogni giorno.

Anche in Argentina, a Posadas, nei quartieri San Jorge e Sesquicentenario continua in modo instancabile la consegna di cibo nelle mense comunitarie dei quartieri: oggi più che mai questo servizio rappresenta un aiuto fondamentale per le famiglie che non possono uscire di casa per andare a lavorare.

La difficile situazione ci ha spinti a mantenere attiva anche per il mese di maggio la Campagna “Covid 19 – Emergenza Alimentare”